Bonus Bebè 2019: le novità

E’ stato approvato in via definitiva l’emendamento che proroga il bonus bebè o assegno di natalità per il 2019, prevedendo anche un “pacchetto famiglia”. Vediamo cosa prevede e quali eventuali novità. Sappiamo che il bonus bebè consiste in una agevolazione che prevede l’erogazione da parte dell’INPS di un contributo economico dato alla famiglia. Attualmente l’assegno previsto da […]

E’ stato approvato in via definitiva l’emendamento che proroga il bonus bebè o assegno di natalità per il 2019, prevedendo anche un “pacchetto famiglia”. Vediamo cosa prevede e quali eventuali novità.

Sappiamo che il bonus bebè consiste in una agevolazione che prevede l’erogazione da parte dell’INPS di un contributo economico dato alla famiglia. Attualmente l’assegno previsto da 80 euro e 160 euro secondo il reddito Isee della famiglia richiedente, sia per un nuovo nato sia per un adottato o affidato.

Per questo 2019 è così previsto:

di un anno è la durata del bonus bebè pari ai seguenti importi:

 Euro 80 al mese per chi ha un reddito inferiore a 25.000 euro.

 Euro 160 al mese per chi ha un reddito pari o inferiore a 7.000 euro.

 Secondo figlio, aumento del 20% con i seguenti importi:

 Euro 96 al mese per chi ha un reddito inferiore a 25.000 euro.

 Euro 192 al mese per chi ha un reddito pari o inferiore a 7.000 euro.

Il pacchetto famiglia del ministro Fontana, contenuto nella Legge, prevede anche queste possibilità:

– Aumento delle detrazioni per figli disabili, da 400 e 800 euro.

– Carta Famiglia 2019 che consiste in una carta elettronica per ottenere importanti sconti.

– Congedo parentale, esteso sino ai figli di sedici anni.

– Fondo per le crisi familiari: sono a disposizione 10 milioni di euro all’anno.

– IVA al 5% su pannolini ed assorbenti.

– Nuovo congedo di maternità 2019 che consente alle future mamme, previo benestare del medico, di lavorare sino al nono mese di gravidanza.

– Proroga bonus baby sitter da 600 euro.

– Proroga congedo papà di quattro giorni.

Come procedere per ottenere il bonus bebè 2019:

Le mamme o i genitori adottivi o in affido di origine italiana, dell’Unione Europea o extracomunitari se in possesso del permesso di soggiorno CE con figli nato o adottati tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2019, purché siano residenti in Italia, possono presentare domanda all’INPS entro 90, novanta, giorni dalla data di nascita del bambino/a, adottato o in affido. La procedura prevede tre modalità, e sono:

  • Inviare la domanda tramite il sito internet dell’INPS, ma per farlo occorre avere il PIN dall’INPS che ne permette l’accesso.
  • Contattare il centralino telefonico dell’INPS.
  • Rivolgersi a un Patronato presente sul territorio.

Ai fini del pagamento è necessario compilare il modello SR163 mediante il quale il cittadino richiede all’INPS il riconoscimento delle prestazioni richieste. Il modello è scaricabile dal sito Modulo SR163 Inps. Il pagamento poi avverrà tramite banca, posta o banca online.

CERCHI UN LAVORO COME BADANTE ?