Pensioni: il 1° luglio in pagamento la quattordicesima. Ecco a chi spetta

Il 1° luglio l’Inps procederà con il pagamento della quattordicesima mensilità sul trattamento pensionistico. L’ammontare dell’assegno dipende da differenti fattori ed è fissato dalla legge. Vediamo tutti i dettagli Il 1° luglio sarà pagata la quattordicesima mensilità per quanto riguarda la pensione. A beneficiare di questa somma di denaro aggiuntiva, saranno circa 3,5 milioni di […]

Il 1° luglio l’Inps procederà con il pagamento della quattordicesima mensilità sul trattamento pensionistico. L’ammontare dell’assegno dipende da differenti fattori ed è fissato dalla legge. Vediamo tutti i dettagli

Il 1° luglio sarà pagata la quattordicesima mensilità per quanto riguarda la pensione. A beneficiare di questa somma di denaro aggiuntiva, saranno circa 3,5 milioni di pensionati che soddisfano determinati requisiti legati all’età anagrafica ed al reddito.

In arrivo il pagamento della quattordicesima mensilità con la pensione

Il 1° luglio sarà in pagamento per circa 3,5 milioni di pensionati, la quattordicesima mensilità. Dunque, oltre al normale cedolino della pensione, l’Inps procederà anche con l’accredito della quattordicesima a tutti i pensionati che ne avranno effettivo diritto. Infatti, solamente chi soddisfa determinati requisiti, legati all’età anagrafica ed al reddito, possono beneficiare di questa somma di denaro aggiuntiva, legata appunto alla quattordicesima mensilità sulla pensione.

Nel corso dei prossimi giorni, sarà emanata dall’Inps una circolare per ufficializzare i limiti di reddito, per poter usufruire del beneficio. Questi limiti sono stati leggermente alzati. Ricordiamo che la quattordicesima non è altro che un pagamento supplementare erogato su base reddituale, il cui importo è deciso dalla legge

Pensione: i requisiti fondamentali per ottenere la quattordicesima

Sono circa 3,5 i milioni di pensionati che ogni anno ricevono la quattordicesima mensilità. Come si diceva precedentemente, questa spetta solamente a chi soddisfa determinati requisiti.  Il primo requisito è quello connesso all’età. Possono beneficiaredella somma aggiuntiva alla pensione stessa, tutti coloro che hanno compiuto i 64 anni di età. Il secondo è connesso all’aspetto economico reddituale.

Possono accedere al servizio, tutti coloro che hanno un reddito complessivo inferiore di 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo delle pensioni lavoratori dipendenti. Quest’anno il trattamento minimo mensile è di 513,01 euro. Di conseguenza il limite di reddito annuo che, permette di accedere alla quattordicesima è di 13.338,26 euro. Chi ha un reddito che non supera i 10.003,69 euro annui, può beneficiaredi un importo maggiore sulla quattordicesima.

Su quali trattamenti previdenziali è prevista la quattordicesima mensilità?

Oltre ai requisiti fondamentali sopra elencati, possono accedere al beneficio anche i soggetti che percepiscono una o più pensioni da parte dell’assicurazione generale obbligatoria o da altre forme sostitutive che, siano comunque gestite da enti di carattere pubblico. Stando alle norme attualmente vigenti, la quattordicesima mensilità sulla pensione spetta ai trattamenti previdenziali di seguito elencati:

  • Pensione di anzianità;
  • Pensione di vecchiaia;
  • Pensione anticipata
  • Pensione di reversibilità;
  • Assegno di invalidità

Il beneficio è dunque riconosciuto per tutti i trattamenti pensionistici appena elencati.

Pensione e gli importi della quattordicesima mensilità

Gli importi effettivi relativi al beneficio economico sulla pensione, sono fissati dalla legge e cambiano a seconda dideterminati fattori come:

  • La tipologia del pensionamento, cioè se si tratta di un ex lavoratore dipendente o autonomo;
  • L’anzianità contributiva;
  • La fascia reddituale di appartenenza.

La Legge di Bilancio del 2017 ha ritoccato in rialzo gli importi reddituali, sia in riferimento a chi ha un reddito inferiore a 1,5 volte il trattamento minimo annuo (non supera i 10.003,69 euro annui), sia per chi ha un reddito inferiore di 2 volte il trattamento minimo annuo (non supera i 13.338,26 euro l’anno). Diamo uno sguardo ai vari importi.

Importi della quattordicesima per redditi inferiori i 10.003,69 euro

Vediamo in maniera sintetica alcuni importi a seconda del reddito, dell’anzianità contributiva dei soggetti:

  • 437 euro nel caso in cui il soggetto ha versato almeno 15 anni di contributi come lavoratore dipendente e fino a 18 anni come lavoratore autonomo;
  • 546 euro se il soggetto ha versato da 15 a 25 anni di contributi come lavoratore dipendente e dai 18 ai 28 anni da lavoratore autonomo
  • 655 euro se il soggetto ha versato oltre 25 anni da lavoratore dipendente e oltre 28 da lavoratore autonomo.

Importi della quattordicesima per redditi tra i 10.003,69 e 13.338,26 euro

Ecco gli importi della quattordicesima mensilità in riferimento ad altre fasce di reddito

  • 336 euro se il soggetto ha versato almeno 15 anni di contributi come lavoratore dipendente e fino a 18 anni come lavoratore autonomo;
  • 420 euro per chi ha versato da 15 a 25 anni come lavoratore dipendente e da 18 a 28 anni come lavoratore autonomo;
  • 504 euro per chi ha versato oltre 25 anni di contributi da lavoratore dipendente e oltre 28 anni da autonomo

CERCHI UN LAVORO COME BADANTE ?