Il diabete è una malattia cronica, che si presenta con elevati livelli di glucosio nel sangue. Il diabete è una malattia subdola è colpisce molti organi, inoltre, numerosi studi hanno dimostrato che le persone diabetiche sono esposte maggiormente al morbo di Alzheimer rispetto ad altri individui.

Diabete: invalidità e accompagnamento

In questi giorni ci stanno arrivando quesiti sul bonus di 500 euro per le persone affette da diabete. Ieri, in un articolo abbiamo chiarito che la notizia è riportata con un titolo ad effetto, infatti abbiamo chiarito in quest’articolo, quanto c’è di vero: Bonus 500 per diabete, quanto c’è di vero?

In effetti, il diabete è una malattia invalidante e in base al grado di invalidità è possibile ottenere l’assegno ordinario di invalidità che dopo tre rinnovi si trasforma in pensione. In alcuni casi dove sussistono difficoltà di deambulazione è possibile fare domanda dell’indennità di accompagnamento che è pari per il 2019 a € 517,84.

Da qui la notizia del bonus di 500 euro fatta girare sul web. In effetti non c’è nessun bonus, ma un diritto acquisito nel tempo dalle persone con patologie invalidanti a cui è stato riconosciuto l’handicap grave (legge 104 art. 3 comma 3). È possibile fare domanda all’Inps per l’accompagnamento  e dopo che una commissione medico – legale avrà verificato la reale sussistenza dei requisiti di difficoltà a compiere atti quotidiani, potrà delibare l’accompagnamento a favore del richiedente.

Conclusione

La prima cosa da fare è recarsi dal medico curante il quale provvederà ad inoltrare all’Inps il certificato medico elencando tutte le patologie e lo stato invalidante. Il medico le rilascerà il numero di protocollo dell’invio che dovrà essere indicato nella domanda di aggravamento da inviare telematicamente all’Inps entro 90 giorni dal rilascio del certificato.

CERCHI UN LAVORO COME BADANTE ?