La famiglia si fidava di lei: ‘beccata’ e denunciata dai carabinieri

Prestava assistenza in una abitazione della città e nel giro di alcuni mesi ha rubato gioielli per un valore di circa 5mila euro: la donna è stata identificata e denunciata dai carabinieri. La denuncia è solo la punta dell’iceberg della massiccia attività dell’Arma per l’Operazione Ferragosto Sicuro: sono state 162 le richieste di intervento sul 112, 5 persone denunciate, 102 persone identificate, 84 veicoli controllati e 8 locali. Due assuntori di stupefacenti sono stati segnalati alla Prefettura perché trovati con 10 grammi di cocaina, hashish e marijuana. I carabinieri hanno elevato anche 4 sanzioni amministrative ad esercizi pubblici. E cinque nei confronti di prostitute che eservitavano il mestiere più antico del mondo. I controlli in strada, invece, hanno portato ad una denuncia per guida in stato di ebbrezza: nei guai un commerciante alla guida con un tasso alcolemico di 1, 23 g/l quando il limite è 0, 5. Contestate 11 infrazioni al Codice della Strada, ritirato un libretto di circolazione e sospesa la circolazione a due veicoli non in regola. Una romena è stata denunciata per non aver ottemperato all’ordine di lasciare entro 30 giorni il territorio nazionale pur essendo già colpita da un decreto di allontanamento dal territorio nazionale emesso dal prefetto D’Attilio ad aprile.

Denunciato, inoltre, il titolare di un locale del litorale, al quale era stata notificato l’obbligo di sospensione dell’attività per 15 giorni per irregolarità, per non aver ottemperato alle disposizioni dell’autorità di pubblica sicurezza continuando a somministrare alcolici in modo irregolare. Denunciato anche un uomo di Fivizzano, che ha problemi psichici, per aver infranto il parabrezza di due auto e aggredito e minacciato i militari. E’ stato ricoverato in ospedale. I controlli hanno anche interessato un bar di Marina di Massa dove è stato individuato un lavoratore « in nero»: denunciato il titolare. E denunciato per 2 violazioni amminstrative un altro titolare di un bar di Marina di Massa per non aver esibito alcuni documenti. Infine, il titolare di un bar-ristorante in centro città è stato denunciato per irregolarità rilevate nella corresponsione delle retribuzioni dei dipendenti.

CERCHI UN LAVORO COME BADANTE ?