Arrivano i voucher baby sitter per l’emergenza coronavirus. Una misura prevista per il sostegno alle famiglie e che verrà approvata domani, mercoledì 11 marzo, dopo il voto del Parlamento.

Voucher baby sitter per il coronavirus, di cosa si tratta

I genitori di bambini con meno di 12 anni, rimasti a casa per la chiusura delle scuole, nel caso in cui siano tutti e due lavoratori, potranno richiedere il buono da 600 euro al mese per pagare la baby sitter.

Il voucher potrà essere utilizzato solo per pagare le baby sitter regolarmente assunte. Non un dettaglio visto che il lavoro domestico è uno dei settori in cui il nero è più diffuso. Per congedo e buono baby sitter dovrebbero essere stanziati in tutto 700 milioni di euro.

Congedo straordinario per 12 giorni

Previsto anche un congedo straordinario di 12 giorni che permetterebbe ad uno dei genitori che lavora di restare a casa per assistere i figli minori di 12 anni. Chi opterà per il congedo parentale percepirà almeno il 30% della paga prevista per il giorno lavorativo pieno. Ma c’è il tentativo di alzare questa percentuale e anche l’ipotesi di legarla al reddito.

Il voucher per le badanti

Il buono da 600 euro sarà utilizzabile anche per le badanti di persone anziane non autosufficienti.

FONTE

CERCHI LAVORO COME BADANTE ?

Cerca Informazioni